La Luna influenza il nostro umore o le azioni? La risposta degli scienziati

Assodato che la luna piena non trasforma le persone in lupi mannari, sono in molti a sostenere ancora che il nostro satellite possa causare disturbi del sonno o provocare alterazioni fisiche e mentali.

Ma c’è qualche prova scientifica dietro questi miti?

Per stabilire se le fasi lunari in qualche modo influenzino gli esseri umani, un gruppo internazionale di ricercatori ha studiato un campione di bambini per vedere se ci fossero delle variazioni nelle loro abitudini del sonno o nelle attività quotidiane.

Sono stati scelti i bambini in quanto i loro comportamenti sono più suscettibili a variazioni anche minime rispetto agli adulti e loro esigenze di sono sono maggiori.

Lo studio è stato condotto su un campione di 5812 bambini provenienti dai cinque continenti e appartenenti a classi socio-culturali ed economiche differenti. Inoltre sono state considerate alcune variabili come età, sesso, livello di istruzione dei genitori, giorno della misurazione, punteggio indice di massa corporea, durata del sonno notturno, livello di attività fisica e tempo sedentario totale.

La raccolta dei dati è avvenuta in più di 28 mesi, che è l’equivalente del numero di cicli lunari. Questi sono stati poi suddivisi in tre fasi lunari: luna piena, mezza luna e luna nuova. I risultati ottenuti hanno rivelato che, in generale, la durata del sonno notturno durante i giorni di luna piena rispetto alla luna nuova ha subìto una diminuzione media di 5 minuti ( pari all’1% del totale). Non sono stati registrati sostanziali variazioni nelle attività quotidiane. I risultati sono stati pubblicati sulla rivista Frontiers in pediatria.

“Il nostro studio fornisce prove convincenti che la Luna non sembri influenzare il comportamento delle persone. L’unico dato significativo è stato dall’alterazione del sonno 1% nella fase di luna piena, e questo è in gran parte spiegato dal nostro campione di grandi dimensioni in grado di massimizzare la potenza statistica”, ha detto il dottor Jean-Philippe Chaput, della Eastern Ontario Research Institute. “L’implicazione clinica di dormire 5 minuti in meno durante la luna piena non rappresenta una minaccia considerevole per la salute. “Nel complesso, credo che non dovremmo essere preoccupati per la luna piena. I nostri comportamenti sono in gran parte influenzati da molti altri fattori, come i geni, istruzione, reddito e gli aspetti psico-sociali piuttosto che da parte delle forze gravitazionali”, ha concluso.

Resta un alone di mistero se la nostra biologia sia in qualche modo sincronizzata con il ciclo lunare o se la luna piena abbia una maggiore influenza nelle persone che soffrono di disturbi mentali o disturbi fisici.

Tra mito e leggenda, in attesa di ulteriori riscontri scientifici, il mistero della luna continuerà ad affascinare le civiltà negli anni a venire.

Redazione Scientifica

Redazione Scientifica

Rivista di Medicina, Attualità, Cultura