Studio americano: le mamme dormono meno dei papà

Studiosi statunitensi hanno rilevato che meno della metà delle donne con bambini in casa dorme a sufficienza, mentre il sonno degli uomini non ne risente.

La ricerca, condotta dalla Georgia Southern University, ha analizzato i dati sul sonno raccolti dal sistema di sorveglianza Factor 2012, un sondaggio telefonico annuale condotto negli Stati Uniti d’America e che ha visto coinvolti quasi 3.000 uomini e 3.000 donne.

Le persone hanno riferito quante ore dormivano in media a notte. Tra le sette e le nove ore a notte è stato giudicato un numero ottimale di sonno, meno di sei del tutto insufficiente.

Risultati

I ricercatori hanno tenuto conto anche di alcuni fattori che in genere interferiscono con il sonno, come il numero di bambini in casa e se hanno un partner che russa.

Per le donne al di sotto dei 45 anni di età, l’unico fattore che ha influenzato il loro sonno era costituto dalla presenza di bambini in casa. I ricercatori hanno anche calcolato che ogni bambino ha aumentato il rischio per la donna di ottenere un sonno insufficiente del 46 per cento.

Inoltre, solo il 48 per cento delle donne con bambini ha riferito di dormire in media almeno sette ore a notte, rispetto al 62 per cento di coloro che non avevano bambini.

Per gli uomini fino a 45 anni di età, la presenza di bambini in casa non aveva alcun effetto sulla quantità di sonno.

 

Redazione Scientifica

Redazione Scientifica

Rivista di Medicina, Attualità, Cultura