Le lacrime: come sono fatte e a cosa servono

Secondo una recente ricerca, in media una donna ogni anno piange 47 volte, mentre un uomo solo 7. Fatto sta che nell’arco della nostra vita, per dolore o per gioia, versiamo litri di lacrime.

A cosa servono in realtà e perché non possiamo farne senza?

Dopo l’ammiccamento delle palpebre, uno strato di liquido lacrimale va a ricoprire la superficie dell’occhio.
Questa funzione aiuta a mantenere l’occhio umido e contribuisce nel mantenere il sano funzionamento dell’occhio.

Prevenire la secchezza

Le lacrime aiutano a prevenire la secchezza, ricoprendo la superficie dell’occhio e proteggendolo dalle irritazioni provenienti dall’ambiente esterno.

Ossigeno e sostanze nutritive

Poichè sulla superficie dell’occhio non sono presenti vasi sanguigni, l’ossigeno e i nutrienti sono trasportati dalle cellule superficiali contenute nelle lacrime.

Prevenzione e cura

Le lacrime contengono una sostanza chiamata lisozima. Questa ha proprietà antibatteriche e lavora per prevenire l’invasione e l’infezione da parte dei microbi. Inoltre sono presenti alcune sostanze che sono in grado di guarire la superficie dell’occhio da eventuali lesioni.

Funzione nitidezza

Le lacrime lubrificano le superfici dei nostri occhi in modo che la luce venga rifratta correttamente, permettendoci di vedere sempre in maniera chiara e nitida.

La doppia struttura

Le lacrime hanno due distinti strati dalla superficie esterna: uno strato lipidico e uno strato acquoso.

Lo strato lipidico, secreto dalle ghiandole di Meibomian, previene l’evaporazione delle lacrime coprendo la superficie esterna. In genere, tende a diminuire a causa dell’invecchiamento o in presenza di un’infiammazione, fino a portare a disturbi noti come “occhio secco”.

Lo strato acquoso, invece, costituisce la maggioranza (95%) delle lacrime e contiene varie sostanze incluse le proteine. Svolge le funzioni chiave delle lacrime, come fornire nutrienti alla cornea, prevenire infezioni. È secreto dalla ghiandola lacrimale sul lato inferiore della palpebra superiore. Inoltre, il muco mucinico aiuta a distribuire le lacrime sulla superficie dell’occhio in modo uniforme. Ricerche recenti hanno dimostrato che questa mucina gioca un ruolo importante nella stabilità della lacrima.