Studio americano: il riposino pomeridiano fa bene alla salute

La mamma lo ripeteva sempre: dopo pranzo non c’è nulla di meglio di un buon riposino per ricaricare le batterie. E la mamma, si sa, ha sempre ragione. Se ne è accorta anche la scienza che è riuscita dimostrare come la pennichella apporti innumerevoli benefici al nostro organismo.

In una ricerca condotta dai neuropsicologi dell’Università del Saarland, in Germania, si spiega che la pennichella sia un vero e proprio toccasana per la memoria, la cui capacità aumenta di ben cinque volte.

Leggi anche “Studio inglese: godersi la vita aiuta a vivere meglio e di più”

I colleghi americani della Sleep Foundation, invece, ritengono che il riposino pomeridiano amplifichi del 40 per cento la creatività di una persona. Ma non è tutto. i I benefici  riguardano anche la riduzione dello stress e il miglioramento del metabolismo.

Di recente, in un altro studio, è stato appurato che riposarsi dopo pranzo faccia bene al cuore. E’ risaputo che chi, durante la notte dorme poco e male, rischia di andare incontro a malattie cardiache rispetto a chi dorme almeno sette ore a notte. Se si ha la possibilità di risposare durante il pomeriggio, è possibile ridurre i rischi di coloro che dormono poco nelle ore notturne.

Attenzione: gli scienziati suggeriscono di non esagerare. Per ottenere i benefici del riposino pomeridiano, sono sufficienti 45 minuti e l’orario preferibile è tra le 13 e le 15.

Redazione Scientifica

Redazione Scientifica

Rivista di Medicina, Attualità, Cultura