Cioccolato fondente per il benessere della pelle

Nel corso degli anni, il cioccolato fondente ha guadagnato popolarità tra ricercatori e dietologi, soprattutto per il suo alto contenuto di flavanoli contenuti nei chicchi di cacao, un antiossidante naturale che ha importanti benefici per la salute.

Potenti antiossidanti come flavonoidi nel cioccolato fondente possono aiutare a prevenire malattie cardiovascolari, pressione alta e ridurre il rischio di ictus.

E sulla pelle?
Ricco di antiossidanti, il cioccolato fondente può aiutare a combattere i radicali liberi che causano danni ossidativi alle cellule della pelle. I radicali liberi sono enzimi che distruggono il collagene della pelle, con la conseguente formazione di rughe.

Contiene anche minerali come rame, ferro e zinco, in grado di promuovere la crescita di nuove cellule.

Il cioccolato fondente, grazie alle sue proprietà, può proteggere la pelle  dai raggi UV nocivi, agendo da fotoprotezione.

Poiché il cioccolato fondente contiene sostanze skin-friendly, mangiarlo regolarmente aiuta a mantenere la pelle liscia, idratata e ben nutrita.

Inoltre la sua assunzione è associata a livelli più bassi di cortisolo, ormone dello stress, che può avere effetti negativi sul benessere della cute. Studi hanno dimostrato che le donne in dolce attesa che mangiano più cioccolato durante la gravidanza danno alla luce bambini meno stressati.

Il cioccolato fondente fa bene al cuore. Ne basterebbe una dose al giorno per apportare benefici sul sistema cardiovascolare. A dirlo è un recente studio condotto dai ricercatori della Brown University negli Stati Uniti, che hanno compiuto una meta-analisi di 19 studi randomizzati e controllati sul consumo di cacao. Sono stati coinvolti circa 1139 volontari.

Dall’indagine è emerso che l’assunzione quotidiana di flavonoli del cacao (circa 600 milligrammi) diminuisce le infiammazioni delle arterie e il rischio di sviluppare malattie cardiache e diabete di tipo due. Tra i volontari che hanno assunto cacao fondente, è stato riscontrato anche un aumento di HDL (colesterolo buono) e cali significativi di glucosio nel sangue e di trigliceridi.

Si tratta di risultati che per i ricercatori merita di essere approfondito con ulteriori ricerche per meglio comprendere di come i benefici a breve termine dell’assunzione di flavanoli del cacao (antiossidanti naturali) sui biomarcatori cardiometabolico possono essere tradotti in risultati clinici.

Inoltre i ricercatori sottolineano che per lo studio è stato utilizzato solo cioccolato fondente. Pertanto invitano a non generalizzare gli effetti benefici anche alla cioccolata bianca e a quella al latte, dove additivi e zuccheri potrebbero essere superiori rispetto al fondente.

Informa anche i tuoi amici

shares