Chi si sposa a San Valentino ha una maggiore probabilità di divorziare

E’ il sogno di tutti gli innamorati, sposarsi a San Valentino. Sarà anche romantico, non c’è dubbio, ma potrebbe essere rischioso per la coppia.

Secondo una recente ricerca, infatti, le coppie che dicono il fatidico “sì” il 14 febbraio hanno molte più probabilità di dividersi.

A dirlo è uno studio dell’Università di Melbourne in Australia, secondo cui gli innamorati in questo giorno sono più impulsivi.

I risultati

La ricerca ha anche rivelato che queste coppie vivono insieme per un tempo più breve in media prima di sposarsi.

Essere fidanzati a San Valentino significa che si ha il 45% in meno di probabilità di arrivare al terzo anniversario di matrimonio rispetto alle coppie che si sposano in altri giorni dell’anno.

L’analisi è stata effettuata su un campione di oltre 1,1 milioni di matrimoni olandesi ed hanno trovato che il 6% dei matrimoni celebrati a San Valentino era fallito entro tre anni, rispetto alla media del 4%.

E anche le coppie sposate di lunedì o martedì erano a maggior rischio.

Il rapporto, pubblicato sul Journal of Population Economics, afferma: “La possibilità di sposarsi in una data speciale potrebbe aumentare l’attrattiva di un matrimonio e portare a impegni matrimoniali più rapidi e di qualità inferiore”.

Lo studio ha aggiunto che questi fattori “potrebbero aumentare la vulnerabilità dei matrimoni risultanti”.