Frutta e verdura armi antistress per le donne

Un’arma efficace e salutare per combattere lo stress e riacquistare il benessere psico-fisico. Secondo una ricerca australiana, frutta e verdura, se consumati in una certa quantità e regolarità, rappresentano un potente antistress. E gli effetti benefici sono rilevanti soprattutto per le donne.

A sostenerlo è un team di ricercatori dell’Università di Sidney che ha preso in esame ben 60mila australiani, di un’età media di 45 anni. Hanno analizzato i dati relativi al consumo di frutta e verdura e quelli invece sulla sofferenza dal punto di vista psicologico in due momenti diversi: nel biennio 2006-2008 e poi nel 2010.

Dai risultati della ricerca, pubblicata sulla rivista British Medical Journal Open, è emerso che chi mangiava almeno tra le cinque e le sette porzioni al giorno di frutta e verdura aveva un rischio di stress più basso del 14%. Nelle donne, invece, il rischio di andare incontro a stress era del 23%.

Un altro studio della Kelley School of Business, Stati Uniti, ha scoperto come lavoratori sottoposti ad una continua pressione vadano incontro ad un aumento del 15,4% di probabilità di morte precoce.

La ricerca ha coinvolto 2.363 lavoratori di varie professioni per sette anni, analizzando il tipo e la quantità di lavoro richiesto, la pressione e la necessità di concentrazione.

Quello che è emerso ci farà senza dubbio riflettere e rivedere, per quanto possibile, le abitudini e l’approccio al lavoro. Un maggiore stress porta ad una significativa riduzione delle aspettative di vita, soprattutto quando i dipendenti non hanno la possibilità di esercitare controllo e di intervenire in prima persona nei processi decisionali.

Non sempre, però, è possibile cambiare lavoro o licenziarsi rinunciando allo stipendio. Al riguardo, i ricercatori lanciano un appello ai datori di lavoro perchè allentino la presa sui dipendenti e, nello stesso tempo, coinvolgendoli maggiormente ne processi decisionali.

 

Redazione Scientifica

Redazione Scientifica

Rivista di Medicina, Attualità, Cultura