Gli scienziati hanno scoperto perché i capelli diventano grigi e cadono

In un nuovo studio pubblicato sulla rivista Genes & Development, sono state individuate le cellule che causano la calvizie e l’ingrigimento dei capelli.

La scoperta è stata fatta dai ricercatori della University of Texas Southwestern Medical Center in maniera del tutto accidentale, mentre tentavano di capire come il Neurofibromatosi di tipo 1, una malattia genetica rara, provochi lo sviluppo di alcuni tipi di tumore.

LA SCOPERTA
Nel corso di esperimenti sui topi, il team di scienziati, guidati dal Dr. Lu Le (nella foto), professore di dermatologia presso la Southwestern Medical Center, ha scoperto che una proteina chiamata KROX20 che concorre alla formazione del pelo. Nei topi, queste due proteine ​​si sono rivelate importanti per la calvizie e incanutimento.

Quando i ricercatori hanno eliminato le cellule che producono KROX20, la crescita del pelo nei topi si è arrestata fino alla definitiva caduta; quando hanno eliminato il gene SCF, il pelo delle cavie è diventato bianco.

GLI SVILUPPI
“Anche se questo progetto è stato avviato nel tentativo di comprendere come certi tipi di tumori si formano, abbiamo finito per comprendere il motivo per cui i capelli diventano grigi e scoprire l’identità della cellula che dà direttamente luogo a capelli”, ha detto il ricercatore Dr. Lu Le, nel comunicato stampa diffuso dall’università texana.

Sono necessarie ulteriori ricerche per capire se il processo funziona in modo simile negli esseri umani. “Con questa conoscenza, speriamo in futuro di creare un composto topico o per fornire in modo sicuro il gene necessario per correggere questi problemi estetici nei follicoli dei capelli,” ha spiegato il dr. Le.

shares