La birra ha un effetto antidolorifico migliore del paracetamolo

Gli esperti stanno cercando di capire se l’alcool smorza la sensazione di dolore, agendo sui recettori cerebrali o se abbassa l’ansia

Per combattere i dolori, invece di ricorrere ai soliti analgesici, potreste provare a bere due bicchieri di birra. Non è un invito a bere alcolici, ma il risultato di uno studio scientifico pubblicato sulla rivista “The Journal of Pain” che ha dell’incredibile.

Infatti secondo i ricercatori dell’Università di Greenwich consumare due pinte di birra può ridurre il disagio di un quarto. Alzare il contenuto di alcool nel sangue di circa lo 0,08 per cento permette al corpo di aumentare leggermente la soglia del dolore, riducendo in maniera modesta, l’intensità di quello percepito.

Quali sono gli effetti benefici della birra?

Gli studiosi hanno spiegato, come riportato da The Sun che “l’alcool è un analgesico efficace che fornisce riduzioni clinicamente significative nei punteggi di intensità del dolore. Questo potrebbe spiegare l’abuso di alcol in coloro che hanno un dolore persistente, nonostante le potenziali conseguenze per la salute a lungo termine”.

Il dottor Trevor Thompson, che ha guidato lo studio, ha detto: “Abbiamo trovato una forte evidenza che l’alcol è un antidolorifico efficace. Può essere paragonato a farmaci come la codeina e l’effetto è più potente del paracetamolo“.

I ricercatori concordano sul fatto che bere con regolarità birra per combattere il dolore può causare altri problemi di salute.

Gli esperti stanno cercando di capire se l’alcool smorza la sensazione di dolore, agendo sui recettori cerebrali o se riduce l’ansia.

Redazione Scientifica

Redazione Scientifica

Rivista di Medicina, Attualità, Cultura