Allergie di stagione: probiotici per alleviare i sintomi

I benefici dei probiotici per il nostro organismo sono stati ampiamente dimostrati e sono ben noti non solo nella comunità scientifica. I probiotici (dal greco, alimenti a favore della vita) al contrario quindi degli antibiotici (contro la vita), sono definiti come alimenti microbici vivi benefici per la salute, oppure come preparazioni alimentari costituite da microrganismi vivi in grado d’influenzare favorevolmente l’ospite, migliorandone l’equilibrio della flora batterica intestinale. I probiotici sono in grado di esercitare un ruolo sull’equilibrio della flora intestinale, in modo da aumentare la resistenza alle malattie infettive, sia attraverso un rafforzamento della barriera intestinale, che con modulazioni del sistema immunitario.

I PROBIOTICI
Un gruppo di ricercatori dell’Università della Florida ha condotto uno studio sui probiotici e sulla presunta capacità di alleviare i disturbi provocati dalle allergie di stagione. In particolare la rinite allergica – nota anche come raffreddore allergico -, una patologia infiammatoria acuta e ricorrente a carico della mucosa nasale dovuta a una reazione di un antigene esogeno (allergene). In genere a scatenare il raffreddore allergico sono i pollini e le spore della muffa. I soggetti allergici ricorrono agli antistaminici che sono in grado di alleviare i sintomi, ma il loro uso prolungato può causare effetti indesiderati come sonnolenza, vertigini o nausea.

LO STUDIO
Lo studio condotto dai ricercatori dell’Università della Florida ha dimostrato l’efficacia di un trattamento basato su lattobacilli e bifidobatteri. Sono stati assoldati 173 volontari affetti da allergia stagionale da lieve a moderata e che non stavano usando farmaci. I soggetti sono stati assegnati ad un gruppo a cui è stato somministrato il probiotico in un’unica capsula da assumere due volte al giorno, o ad un secondo gruppo che ha ricevuto un placebo. Lo studio è durato otto settimane in piena stagione primaverile ed ha rivelato che coloro che avevano assunto la combinazione di probiotici riferivano una riduzione dei sintomi e miglioramenti nella qualità della vita rispetto al gruppo che aveva assunto un palcebo.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>