Troppi grassi in gravidanza: una minaccia per la salute mentale del bambino

La gravidanza è senza dubbio la fase più bella per la vita di una donna, ma è anche fonte di una serie di ansie e preoccupazioni. Le donne in dolce attesa devono seguire una dieta sana ed equilibrata per offrire al bambino in grembo modo tutti i nutrienti di cui ha bisogno.

Un nuovo studio ha avvertito che le donne che consumano una dieta con un’alta percentuale di grassi durante la gravidanza possono aumentare il rischio di mettere al mondo figli con disturbi pschici come ansia e depressione.

I ricercatori dell’Oregon Health & Science University (OHSU) negli Stati Uniti, hanno dichiarato che, data l’elevato livello di consumo di grassi alimentari e di obesità materna nei paesi sviluppati, questi risultati hanno importanti implicazioni per la salute mentale delle generazioni future.

Leggi anche “Estate e gravidanza: le regole da seguire per restare in forma 

Elinor Sullivan, che ha condotto lo studio, ha testato l’effetto di una dieta materna ad alto contenuto di grassi sui primati non umani, un gruppo di macaco femmine.

I risultati, pubblicati sulla rivista Frontiers in Endocrinology, hanno rivelato cambiamenti comportamentali nella progenie, associati allo sviluppo alterato del sistema centrale della serotonina nel cervello. Inoltre, è stato dimostrato che l’introduzione di una dieta sana alla prole in età precoce non è riuscita a invertire l’effetto.

I ricercatori hanno affermato che la nuova ricerca dimostra per la prima volta che una dieta ad alto contenuto di grassi, sempre più comune nel mondo sviluppato, ha avuto conseguenze di lunga durata sulla salute mentale per la prole di primati non umani.

La ricerca rappresenta un campanello d’allarme ed è un invito ad “educare le donne in stato di gravidanza sui potenziali rischi di una dieta ad alto contenuto di grassi”.

Durante la gravidanza, il benessere del bambino dipende dalla salute fisica e mentale della madre, per tutto il periodo gestazionale e anche dopo, durante l’allattamento.

 

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes:

<a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>