Ecco 5 buoni motivi per mangiare la zucca tutto l’anno, non solo ad Halloween!

Se mangiate la zucca solo ad Halloween, state commettendo un grave errore

La zucca è molto nutriente ed è un ottimo cibo autunnale. E’ ricca di vitamina A, che è nota per prevenire l’invecchiamento. I suoi semi contengono alti livelli di antiossidanti che proteggono contro l’insorgenza di tumori. Per gli esperti, il suo contenuto di fibre può aiutare a mantenere i livelli di colesterolo sotto controllo

1. Fa bene alla salute di pelle e occhi

La zucca, insieme a carote e patate, contiene alti livelli di beta-carotene e carotenoidi, responsabili della sua colorazione arancione. Il Beta-carotene viene convertito da nostro metabolismo in vitamina A, che è uno dei nutrienti più importanti per il benessere cutaneo. Il beta-carotene, convertito in vitamina A, viene ulteriormente scomposto in retinolo, molecola capace di prevenire le malattie degenerative degli occhi. Inoltre contribuisce a migliorare la salute degli occhi degli occhi e rallentare il declino della funzione della retina che può causare cecità.

2. Aiuta a perdere peso

Ha poche calorie e carboidrati. Il senso di sazietà delle verdure, e quindi della zucca, ti impedirà di fare continui spuntini durante il giorno.

3. Ricco di antiossidanti naturali

L’olio di semi di zucca contiene livelli molto elevati di antiossidanti naturali e di acidi grassi polinsaturi, in particolare la forma gamma-tocoferolo della vitamina E, che è un potente antiossidante. Studi scientifici hanno dimostrato che è in grado di ridurre l’infiammazione, svolgendo una forma di prevenzione contro alcune forme di cancro. Gli studiosi hanno anche scoperto che attiva i geni coinvolti nel prevenire l’attacco della malattia di Alzheimer.

4. Fa bene al cuore e migliora l’umore

Gli antiossidanti contenuti nella zucca possono svolgere un’azione protettiva per tutto il corpo, compreso il cuore e vasi sanguigni. Ricca di magnesio, che è coinvolto in molte reazioni di chimica del cervello, la zucca potrebbe aiutare a curare la depressione e l’ansia.

5. Potenzia le difese immunitarie

Grazie alla presenza di vitamina A e C, la zucca può essere un ottimo modo per tenere alla larga i batteri influenzali.

cioccolato fondente

Studio americano: cioccolato fondente fa bene al cuore e alla pelle

Il cioccolato fondente fa bene al cuore. Ne basterebbe una dose al giorno per apportare benefici sul sistema cardiovascolare. A dirlo è un recente studio condotto dai ricercatori della Brown University negli Stati Uniti su circa 1139 volontari. Si tratta di una meta-analisi di 19 studi randomizzati e controllati sul consumo di cacao.

Lo studio

Dall’indagine è emerso che l’assunzione quotidiana di flavonoli del cacao (circa 600 milligrammi) diminuisce le infiammazioni delle arterie e il rischio di sviluppare malattie cardiache e diabete di tipo 2. Tra i volontari che hanno assunto cacao fondente, è stato riscontrato anche un aumento di HDL (colesterolo buono) e cali significativi di glucosio nel sangue e di trigliceridi.

Si tratta di risultati che per i ricercatori meritano di essere approfonditi. Occorre comprendere come i benefici a breve termine dell’assunzione di flavonoli del cacao (antiossidanti naturali) sui biomarcatori cardiometabolico possono essere tradotti in risultati clinici.

Inoltre i ricercatori sottolineano che per lo studio è stato utilizzato solo cioccolato fondente. Pertanto invitano a non generalizzare gli effetti benefici anche alla cioccolata bianca e a quella al latte, dove additivi e zuccheri potrebbero essere superiori rispetto al fondente.

E sulla pelle?

Ricco di antiossidanti, il cioccolato fondente può aiutare a combattere i radicali liberi che causano danni ossidativi alle cellule della pelle. I radicali liberi sono enzimi che distruggono il collagene della pelle, con la conseguente formazione di rughe.

Contiene anche minerali come rame, ferro e zinco, in grado di promuovere la crescita di nuove cellule.

Il cioccolato fondente, grazie alle sue proprietà, può proteggere la pelle  dai raggi UV nocivi, agendo da fotoprotezione.

Poiché il cioccolato fondente contiene sostanze skin-friendly, mangiarlo regolarmente aiuta a mantenere la pelle liscia, idratata e ben nutrita.

Inoltre la sua assunzione è associata a livelli più bassi di cortisolo, ormone dello stress, che può avere effetti negativi sul benessere della cute. Studi hanno dimostrato che le donne in dolce attesa che mangiano più cioccolato durante la gravidanza danno alla luce bambini meno stressati.

Studio americano: mangiare tardi la sera può provocare un aumento di peso e colesterolo

Mangiare tardi la sera potrebbe causare diversi problemi di salute, tra cui l’aumento di peso e dei livelli di insulina e colesterolo. E’ quanto emerge dai risultati di uno studio americano tutt’ora in corso e che dimostra scientificamente quanto già si sospettava.

Lo studio

La sperimentazione ha coinvolto nove adulti con un peso nella norma, a cui  è stato chiesto di seguire per otto settimane un regime alimentare che prevedeva tre pasti e due spuntini dalle 8 alle 19 e un altro successivo con tre pasti e due spuntini dalle 12 alle 23, con una pausa di due settimane tra una condizione e l’altra.

Risultati

Il team di ricerca della Perelman School of Medicine della University of Pennsylvania ha registrato un aumento di peso nei soggetti che mangiavano fino a tardi. Inoltre è stato rilevato l’aumento di altri profili metabolici negativi, come insulina, glucosio a digiuno, il livello di colesterolo e trigliceridi.

Conclusioni

Secondo i ricercatori, dunque, per evitare di ingrassare e andare incontro a problemi di salute, è consigliabile consumare l’ultimo pasto della giornata entro e non oltre le 19.

Le nuove scoperte sono state presentate al 31° meeting annuale del “Associated Professional Sleep Societies LLC (APSS) a Boston.

La rivincita del formaggio sul colesterolo

E se il formaggio facesse bene alla salute? I risultati di recenti studi scientifici stanno andando in questa direzione: i formaggi non sono così “cattivi” per il benessere del nostro organismo.

La ricerca
Un gruppo di studiosi dell’University college di Dublino ha esaminato le analisi del sangue di oltre 1500 soggetti di età compresa tra i 18 e i 90 anni.
I risultati hanno evidenziato che gli individui che consumavano abitualmente formaggi avevano livelli di colesterolo LDL bassi tanto quanto quelli che invece li evitavano.
Inoltre è emerso che chi mangiava formaggi con alto contenuto di grassi saturi aveva meno percentuale di grasso corporeo, una vita più sottile e una pressione più bassa.
Per ora non esistono evidenze scientifiche che dimostrino i motivi dell’effetto benefico dei formaggi e latticini sull’organismo, ma l’indagine pubblicata in Usa sulla rivista scientifica “Nutrition and Diabetes” conferma quanto sostenuto già in precedenti studi.

Altre ricerche
Secondo un’altra indagine, bere una tazza di latte al giorno riduce il rischio di obesità di bambini e adulti.
Lo studio è stato condotto in Cina presso l’Università di scienze e tecnologie di Qingdao e pubblicato sugli Annals of Epidemiology.
I ricercatori hanno analizzato i dati di oltre 30 studi già pubblicati sul consumo di latte e formaggi in riferimento al rischio di obesità. Ebbene, contrariamente a quanto si pensava, i latticini non solo non rappresentano una minaccia per l’obesità, ma possono persino aiutare a perdere peso.
Nello specifico, gli studiosi hanno calcolato che per ogni 200 grammi di latte consumati al giorno (circa una tazza) il rischio di obesità di bambini e adulti si riduce del 16%.
Gli stessi ricercatori universitari sono convinti che si tratta di un risultato oltremodo significativo, in quanto può avere importanti risvolti sul fronte della salute pubblica.