Papilloma virus: il vaccino sarà disponibile anche per i maschi

A partire dal 2017 il vaccino contro il Papilloma Virus sarà disponibile anche per i maschi. Fino a dora il vaccino era disponibile gratuitamente solo per femmine a partire dagli 11 anni. L’annuncio è stato dato nel corso dell’XI congresso dell’European College for the study of vulval disease (Ecsvd), una società multidisciplinare che coinvolge ginecologi, patologi, urologi, dermatologi, chirurgi plastici e che si occupa della patologia del basso tratto ano-uro-genitale femminile.

Il farmaco “nonavalente”, capace cioè di coprire nove tipi di virus, sarà consigliato anche ai maschi a partire dai nove anni e rappresenterà un valido aiuto per prevenire tumori del cavo orale e degli organi genitali.

Potrebbe interessarti: http://www.medimia.it/ginecologia/papillomavirus-controlli-e-vaccino-per-prevenirlo/

Papilloma virus, i primi risultati sul vaccino

A circa dieci anni dalla sua introduzione, i dati sul vaccino del Papilloma Virus (HPV) forniscono risultati incoraggianti. Secondo un articolo pubblicato sulla rivista Clinical Infectious Diseasesdove sono stati messi a confronto ben 58 studi diversi, le infezioni da ceppi di HPV, responsabili del tumore al collo dell’utero, sono diminuite quasi del 90% nelle giovani donne a cui è stato somministrato il vaccino.

In Australia, dove è stato introdotto per primo, le infezioni nelle donne di età compresa tra 18 e 24 anni sottoposte a tre cicli di vaccino sono diminuite dell’86%.